Il progetto si è svolto a Sevarè di Mopti, nella regione meridionale del Mali. È stato costruito l’Hotel de la Paix, con l’obiettivo di fornire una struttura ospitaliera a studentesse, scelte tra le IDP (Internal Displaced Persons, ossia sfollati) in fuga dalle aree di guerra.

Un progetto con un alto valore simbolico: appena fuori da una zona di guerra un ambiente sereno di accoglienza, di pace; una nuova possibilità di vivere insieme e poter studiare, cantare, gioire per quelle ragazze che il fanatismo islamico vorrebbe rinchiudere, lasciare analfabete, nella paura, senza diritti.

Oltre all’Hotel è in costruzione una caffetteria ove le ragazze potranno, una volta tornata la pace, poter vendere al pubblico del cibo. Ciò permetterà loro di mantenere la retta sia all’hotel che agli studi.
La struttura è stata realizzata grazie al contributo della Provincia Autonoma di Trento e con l’appoggio delle autorità locali.

Top